• News & Eventi
    • 2019
    • 2018
    • 2017
    • 2016
    • 2015
    • 2014
    • 2013
    • 2012
    • 2011
  • I nostri depliant
  • I nostri video
  • Approfondimenti
  • Rassegna stampa
    • 2019
    • 2018
    • 2014
    • 2013
    • 2012
    • 2011
    • 2010
    • 2009
    • 2008
Home > News & Approfondimenti > News & Eventi > 2015

8 incontri, 350 allevatori... alcuni numeri delle giornate Ruminarte® in campo

Gli eventi proseguiranno anche nei primi mesi del 2016

Con la fine dell’anno si conclude anche la prima parte delle giornate Ruminarte® in campo, che proseguiranno nei mesi di gennaio e febbraio 2016.

Sono stati realizzati finora 8 incontri con un coinvolgimento di circa 350 allevatori che hanno potuto apprezzare tutte le novità del sistema Ruminarte®.

 

Le aziende coinvolte sono rappresentative di varie zone del centro-nord Italia (Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna, Umbria), e grazie alla loro disponibilità si è potuto mostrare come il sistema Ruminarte® sia adattabile a tutte le condizioni e a tutte le aziende:

  • Soc. Agr. Notari Arturo, Brenno e Ugo - Neviano degli Arduini (PR)
  • Turato Silvano - Villafranca Padovana (PD)
  • Biolatto Enrico - Marene (CN)
  • Fasoli F.lli - Santo Stefano Lodigiano (LO)
  • Debernardi F.lli S.S. - Barge (CN)
  • Catelli Az. Agr. S.S. Soc. Agr. - Castelvetro Piacentino (PC)
  • F.lli Monacchia S.S. Az. Agr. - Assisi (PG)
  • Golfrè Andreasi Luciano, Paolo e Lorenzo - Carbonara di Po (MN)

Nelle diverse aziende il punto 1 del sistema Ruminarte® (semina e coltivazione) ha permesso di mostrare le sementi più tecnologiche a disposizione, come ad esempio la medica confettata. Il protocollo mais High Protein per puntare ad aumentare la proteina autoprodotta in azienda. La stessa logica sta dietro alla soia ad uso foraggero, innovazione Sivam presente nella razione per vacche in lattazione tre aziende che ci hanno ospitato.


Nel punto 2 (raccolta e conservazione) abbiamo avuto modo di osservare delle trincee di mais, soia e foraggere perfettamente riuscite grazie all'applicazione degli inoculi Lalsil di Lallemand, commercializzati in esclusiva da Sivam. Si è presentato un foglio di calcolo per certificare il ritorno dell'investimento in questo tipo di prodotto. È stata anche l'occasione per vedere applicato il silomais check-up, un servizio disponibile per i clienti Sivam e che consiste nell'analisi dettagliata della trincea con prelievo di campioni e l'utilizzo di strumenti avanzati come la termocamera.


Il punto 3 (costruzione del rumine) ha dato un grande risalto all'importanza della corretta gestione della vitellaia, il futuro dell'allevamento. Molta attenzione è stata data alla qualità del colostro (dipende anche dalla corretta alimentazione della madre) e alla sua valutazione (con colostrometro e rifrattometro). Il foglio di calcolo sul latte di scarto, a disposizione dei tecnici Sivam, permette di valutare con i dati aziendali reali l'extra costo dovuto all'alimentazione dei vitelli con latte di scarto anziché con un sostitutivo del latte.

Si è poi posta attenzione sul programma easy, che permette di ottenere un risparmio di manodopera, uno svezzamento precoce e una protezione dai coccidi grazie al coccidiostatico naturale contenuto nel latte Liovor Super Excellence. Questo latte, somministrato una volta al giorno, è accompagnato dal mangime Dietovit Fibrone, caratterizzato da una pellettatura di grossa taglia che consente di mantenere una dimensione della fibra ottimale per un rapido sviluppo del rumine. Mangime e acqua sono sempre a disposizione del vitello.

Nella prima parte del punto 4 (alimentazione e monitoraggio) i tecnici alimentaristi Sivam hanno mostrato sul campo come i prodotti Ruminarte® si inseriscono nelle razioni aziendali. In particolare ci si è focalizzati su prodotti innovativi, come quelli della linea Immunity Advance contenenti la tecnologia Melofeed® di Lallemand con antiossidanti naturali.

Fondamentale il loro utilizzo nel periodo di transizione, come parte integrante dell'approccio globale Sivam alla transizione, che oltre ai prodotti da razione prevede una raccolta dati per l'identificazione dei problemi e il monitoraggio della ruminazione. In molte aziende si è potuto osservare, grazie alla setacciata delle feci, anche come la tecnologia PhytoRumen sia attiva nel migliorare la digeribilità degli alimenti.


Per quanto riguarda il monitoraggio si sono evidenziati gli ultimi aggiornamenti del sistema Heatime®HR di SCR, che lo rendono un sistema ancora più efficace nel miglioramento dei parametri della fertilità e nella prevenzione delle dismetabolie. Anche per questo sistema Sivam ha messo a punto un foglio di calcolo per il ritorno dell'investimento.


CONDIVIDI:

S.I.V.A.M. Societą Italiana Veterinaria Agricola Milano S.P.A. - via 25 Aprile, 4 26841 Casalpusterlengo (LO)
iscrizione camera di commercio di Lodi - R.E.A. N° LO-1087361 - P.Iva 06290050159 - sivam@pec.sivamspa.it - info@sivamspa.it