Home > Allevare > Ricerca per argomento > Programma Problem Solving > Ipofertilità

Definizione

Ridotta capacità di un animale a concepire e portare avanti la gravidanza se fecondato al momento “giusto”.

 


QUANDO

  • La percentuale di rilevazione dei calori è inferiore al 40 %
  • PR (Pregnancy Rate o indice di gravidanza) inferiore al 14 %
  • Numero animali gravidi inferiore al 40% del totale (vacche in lattazione e asciutta)


COME

  • Non si vedono animali con manifestazioni estrali evidenti
  • Presenza di cisti ovariche
  • Scarso attecchimento embrionale
  • Elevato numero di aborti
  • L’animale ritorna in calore regolarmente dopo la fecondazione
  • Cicli estrali ad intervalli irregolari


PERCHÉ

  • Cause genetiche
  • Problemi sanitari
  • Scarso rilevamento dei calori
  • Tecniche di fecondazione non idonee
  • Elevato e persistente livello di urea nel latte
  • Carenze macro-nutrizionali (bilancio energetico negativo) o micro-nutrizionali

Strategia di controllo

  • Check-up sistematico della situazione sanitaria con il veterinario aziendale
  • Patologie/parassitosi (neospora-clamidia)
  • Vaccinazioni
  • Corretta gestione dell’asciutta e del periparto (close-up e transition cow)
  • Controllo del BCS (condizione corporea)
  • Monitoraggio del livello di urea nel latte Verifica della capacità di rilevare i calori
  • Management della FA
  • Verifica degli apporti energetici, proteici e, più in generale, macro/micro-nutrizionali

Interventi alimentari

 

ASCIUTTA

 

1. Soddisfare i fabbisogni in sostanza secca, proteina ed energia assicurando un costante livello di ruminazione.

 

2. Soddisfare i fabbisogni macro e micro-minerali con:

3. Assicurare un’ottima funzionalità epatica:

  • RUMENSYL IMMUNITY - pellet - con Silimarina

 

INIZIO LATTAZIONE

 

Stimolare l’assunzione di SS somministrando nei primi 30-50 giorni prodotti specifici:

  • REIDRA-TONIC EXCELLENCE - farina - lievito vivo, zuccheri solubili ed aromi per stimolare l’ingestione fin dal primo giorno post-partum
  • SINER-TEK - farina - con metionina ruminoprotetta, ß-carotene, lievito vivo e Aspergillus oryzae
  • ESTROFERTIL PROGEST - farina - precursori energetici e zuccheri
  • LINEA FAT: FAT PLUS e FAT H - farina - grassi saponificati e idrogenati

 

LATTAZIONE

 

Soddisfare i fabbisogni in sostanza secca, proteina ed energia. Soddisfare i fabbisogni macro e microminerali:

  • UNIFEED’S PROGEST  - farina e pellet - olio di lino micro-incapsulato, oligoelementi chelati, selenio organico e vitamina E

Considerazioni

L’ipofertilità è una delle principali voci di costo e causa di riforma della vacca da latte. Quali informazioni possiamo considerare per tenere sotto controllo i parametri riproduttivi? Fin dagli anni '50, Sivam ha cercato di fornire prodotti dedicati ricchi di additivi specifici ed ancora oggi ampiamente utilizzati (Oleostar). Come è noto l’ipofertilità è una problematica multifattoriale che necessità di essere considerata sotto diversi aspetti: le scelte genetiche, l'aspetto sanitario, alimentazione, gestione nonché gli strumenti per il rilevamento dei calori. Per questo Sivam continua mettere a disposizione degli allevatori, oltre alla sua esperienza e a strumenti innovativi come RuminAct™, a nche un’ampia gamma di prodotti moderni ed efficaci, come evidenziato dagli innumerevoli allevatori che ne hanno fatto e ne fanno attualmente uso.

Vedi_Tabella_Parametri_Produttivi

Conferme dal campo

CONDIVIDI:

S.I.V.A.M. Societą Italiana Veterinaria Agricola Milano S.P.A. - via 25 Aprile, 4 26841 Casalpusterlengo (LO)
iscrizione camera di commercio di Lodi - R.E.A. N° LO-1087361 - P.Iva 06290050159 - sivam@pec.sivamspa.it - info@sivamspa.it