Home > Allevare > Ricerca per argomento > Programma Problem Solving > Chetosi

Definizione

Incremento patologico dei corpi chetonici nel sangue che avviene quando la bovina non è in grado di soddisfare le proprie necessità energetiche. Mobilita quindi le riserve di grasso e, se ciò avviene troppo rapidamente, si determina una incapacità da parte delle cellule epatiche di metabolizzare adeguatamente questi grassi.

 

 

QUANDO

  • Inizio lattazione (70% dei casi nelle prime 4 settimane)
  • In forma subclinica colpisce il 75- 80% delle vacche ad alta produzione

 

COME

  • Calo dell’appetito
  • Aumento anomalo del rapporto grasso/proteine nel latte
  • Aumento dei NEFA nel plasma
  • Aumento dei corpi chetonici nel plasma e nel latte
  • Rapido dimagrimento e perdita di produzione

 

PERCHÉ

  • Stress da caldo
  • Stress da parto
  • Intossicazione da micotossine
  • Squilibri alimentari ed errori gestionali nella fase di asciutta
  • Eccesso di competizione per sovraffollamento

Strategia di controllo

  • Corretto BCS al parto
  • Adeguati apporti energetici e proteici
  • Close-up
  • Mantenere un livello costante di ruminazione lungo l’asciutta
  • Aumentare gradualmente la concentrazione della razione nella prima fase di lattazione
  • Mantenere alto il livello di glucosio nel sangue con precursori specifici
  • Prevenire e controllare le turbe epatiche

Interventi alimentari

 

 

ASCIUTTA

 

1. Soddisfare i fabbisogni in sostanza secca, proteina ed energia assicurando un costante livello di ruminazione.

 

2. Soddisfare i fabbisogni macro e micro-minerali con:

 

 

INIZIO LATTAZIONE

 

Somministrare nei primi 40-60 giorni di lattazione prodotti antichetogenetici ed epatostimolanti

  • REIDRA-TONIC EXCELLENCE - farina - lievito vivo, zuccheri solubili ed aromi per stimolare l’ingestione fin dal primo giorno post-partum
  • KETOTEK - liquido - coadiuvante energetico dietetico facilmente somministrabile. Flaconi per somministrazione individuale
  • PRIMAFASE - liquido - glicole propilenico USP, glicerolo, propionati e zuccheri solubili
  • LINEA FAT: FAT PLUSFAT H- farina - grassi saponificati e idrogenati

 

 

LATTAZIONE

 

Somministrare prodotti in grado di supportare la montata lattea e stimolare l’attività ruminale:

  • NOVOMILK ENERGY - pellet - mangime ad apporto energetico differenziato
  • LIEVIMAN - farina - blend di lieviti spenti
  • LIEVITALIS - farina - Lieviti vivi ad efficace azione antiacidogena
  • LIEVIVI NAT PLT - pellet - Lievito vivo e Aspergillus oryzae che migliorano la degradazione della fibra. Con Sistema IRMA™
  • RIMODULO EXCELLENCE - farina - blend di additivi in grado di influenzare favorevolmente le fermentazioni ruminali

Considerazioni

La chetosi in forma sub-clinica, fisiologica nel primissimo periodo di lattazione, può essere facilmente diagnosticata utilizzando appositi kit disponibili sul mercato. E’ possibile inoltre evidenziarla nel primissimo periodo di lattazione attraverso una percentuale di grasso nel latte particolarmente elevata (indicativamente 4,5 % – 5 % e oltre) tipica degli animali che ne sono affetti. L’attenzione di Sivam verso questa problematica è sempre più oggetto di studio e considerazione. E’ quindi molto importante prevenire questa dismetabolia applicando un’adeguata gestione del periparto e somministrando precursori energetici, nonché sostanze in grado di mantenere elevata la funzionalità epatica e ripristinarla quando compromessa. Per questo Sivam mette a disposizione degli allevatori, oltre alla propria esperienza, anche un’ampia gamma di prodotti molto efficaci come testimoniato dai numerosi allevatori che ne hanno fatto e ne fanno attualmente uso.

Conferme dal campo - Az. Agr. La Rinascente

CONDIVIDI:

S.I.V.A.M. Societą Italiana Veterinaria Agricola Milano S.P.A. - via 25 Aprile, 4 26841 Casalpusterlengo (LO)
iscrizione camera di commercio di Lodi - R.E.A. N° LO-1087361 - P.Iva 06290050159 - sivam@pec.sivamspa.it - info@sivamspa.it