Home > Allevare > Ricerca per argomento > Programma Problem Solving > Calo di ingestione

Definizione

Diminuzione della sostanza secca oltre il 10 % della quantità normalmente ingerita.

QUANDO

  • In prossimità del parto
  • Inizio lattazione
  • Errata gestione dei cambi alimentari
  • Stati influenzali
  • Periodo estivo
  • Sovraffollamento
  • Alimenti contaminati da tossine

COME

  • Calo dell’appetito
  • Residuo dell’unifeed in mangiatoia
  • Diminuzione della produzione di latte
  • Consumo di SS non adeguato alle esigenze

PERCHÉ

  • Stress da caldo
  • Stress da parto
  • Intossicazione da micotossine
  • Squilibri alimentari ed errori gestionali nella fase di asciutta
  • Eccesso di competizione per sovraffollamento

Strategia di controllo

  • Agire in prevenzione sugli eventi che possono causare stress (parto e periodo estivo)
  • Adeguare gli apporti alimentari in funzione del mutato livello di ingestione
  • Usare alimenti sani e non contaminati
  • Aumentare gradualmente la concentrazione della razione nella prima fase di lattazione
  • Prevenire e controllare le turbe epatiche
  • Mantenere l'unifeed fresco ed appetibile evitando riscaldamento da fermentazioni.

Interventi alimentari

 

ASCIUTTA 

1. Soddisfare i fabbisogni in sostanza secca, proteina ed energia assicurando un costante livello di ruminazione.

 

2. Soddisfare i fabbisogni macro e micro-minerali con:

3. Assicurare un’ottima funzionalità epatica:

 

 

INIZIO LATTAZIONE 

Somministrare nei primi 40 - 60 giorni di lattazione prodotti specifici: 

  • REIDRA-TONIC EXCELLENCE - farina - Lievito vivo, zuccheri solubili, aromi che possono contribuire a stimolare l’ingestione fin dal primo giorno post-partum
  • SINER-TEK - farina - con metionina ruminoprotetta,ß-carotene, lievito vivo e Aspergillus oryzae
  • FRESKO SAL IDRO - farina - Lievito vivo, acidi organici, potassio

 

 

LATTAZIONE 

Somministrare prodotti in grado di stimolare l'attività ruminale:

  • LIEVIMAN - farina - blend di lieviti spenti
  • LIEVITALIS - farina - lieviti vivi ad efficace azione antiacidogena
  • LIEVIVI NAT PLT - pellet - lievito vivo e Aspergillus oryzae che migliorano la degradazione della fibra. Con Sistema IRMATM
  • RIMODULO EXCELLENCE - farina - blend di additivi in grado di influenzare le fermentazioni ruminali

Conclusioni

Come si può notare nei grafici affianco (Spiers et al., 2004) gli animali sottoposti ad elevate temperature (HS) calano considerevolmente sia l’ingestione di sostanza secca che, di conseguenza, la produzione di latte.

 

 

L’attenzione di Sivam verso questo tipo di problematica è da sempre oggetto di grande considerazione. Per questo Sivam mette a disposizione degli allevatori, oltre alla propria esperienza, anche un’ampia gamma di prodotti molto efficaci, come testimoniato dai numerosi allevatori che ne hanno fatto e ne fanno attualmente uso.

Conferme dal campo - Azienda Agricola Campanaro Emilio

CONDIVIDI:

S.I.V.A.M. Societą Italiana Veterinaria Agricola Milano S.P.A. - via 25 Aprile, 4 26841 Casalpusterlengo (LO)
iscrizione camera di commercio di Lodi - R.E.A. N° LO-1087361 - P.Iva 06290050159 - sivam@pec.sivamspa.it - info@sivamspa.it