• News & Eventi
    • 2019
    • 2018
    • 2017
    • 2016
    • 2015
    • 2014
    • 2013
    • 2012
    • 2011
  • I nostri depliant
  • I nostri video
  • Approfondimenti
  • Rassegna stampa
    • 2019
    • 2018
    • 2014
    • 2013
    • 2012
    • 2011
    • 2010
    • 2009
    • 2008
Home > News & Approfondimenti > Approfondimenti

La ruminazione per verificare le nostre scelte quotidiane

Quotidianamente in azienda si svolgono attività che possono andare ad influire sul benessere della mandria. Dall'accendere i ventilatori al raggiungimento di una certa temperatura, all'orario di distribuzione della miscelata, alla concentrazione della razione.

 

Diventa quindi importante chiedersi quanto le nostre scelte siano andate nella direzione di migliorare il benessere e la produttività della nostra mandria. Diversi strumenti di monitoraggio ci permettono una verifica periodica. Per citarne alcuni: l'analisi della miscelata, l'analisi del latte, la setacciata della razione e delle feci, il termometro per la temperatura dell'insilato.

A questi strumenti si può aggiungere un monitoraggio continuo ed in tempo reale della nostra mandria attraverso il monitoraggio della ruminazione, grazie ai collari "intelligenti" made in Israel.

Ogni animale sarà osservato in termini di movimento, tempo di ruminazione e trend comportamentale, al fine di creare una curva standard, al di fuori della quale il sistema invierà allarmi.

Attraverso il sistema SCR Heatime® HR è possibile usufruire di due importanti applicazioni che riguardano la salute del gruppo.

 

La CONSISTENZA DI RUMINAZIONE è un'applicazione riguardante il monitoraggio del gruppo nel lungo periodo.

Essa ci svela quanto i nostri animali siano componenti di un gruppo omogeneo e quale sia la variabilità settimanale della loro ruminazione come insieme.

Questa informazione si rivela indispensabile per valutare modifiche nella razione e nella gestione.
Negli ultimi due mesi con l'arrivo dell'estate sono stati rilevati diversi cali di ruminazione presso le mandrie monitorate. Ad esso si accompagnava un aumento della variabilità di ruminazione, considerando il fatto che gli animali più produttivi risultano maggiormente sofferenti all'aumentare dello stress da caldo.


Ruminazione Sivam



Figura 1 Grafico di consistenza di ruminazione di un gruppo di animali in lattazione. Si osserva calo della ruminazione (blu) e forte aumento della variabilità (rosso). In relazione al grafico sottostante: andamento della temperatura nel periodo di riferimento.


Puntare sull'immunità, soprattutto nei momenti di stress come il caldo, e quindi sulle difese naturali dell'organismo dei nostri animali, ci consente anche di livellare le disomogeneità collettive dipendenti dalla variabilità individuale: l'utilizzo di OmniGen-AF o Linea ImmunityGen ha contribuito a migliorare la consistenza di ruminazione dei gruppi alimentati col prodotto citato che concorre a mantenere efficiente il sistema immunitario.


Ruminazione Sivam


Figura 2 Grafico di consistenza di ruminazione. La ruminazione aumenta e la variabilità cala in risposta all'inserimento di OmniGen-AF in razione.


Le bovine da latte sono certamente animali abitudinari, gli orari in stalla, infatti, risultano tipicamente definiti e cadenzati dai grandi eventi della giornata: mungitura e distribuzione dell'alimento.

La programmazione della giornata e la regolarità con cui le operazioni vengono svolte consente di rilevare variazioni rispetto al comportamento medio, calcolato su uno storico che ne esprime l'oscillazione consentita.

L'applicazione sulla ROUTINE DI GRUPPO in tempo reale consente di rilevare variazioni nelle nostre attività programmate (e non) e come esse influiscono sul comportamento della mandria, relativamente ai movimenti, l'intensità degli stessi ed al tempo dedicato alla ruminazione.
Ad esempio, la riduzione dei tempi di mungitura dovuti ad un rimodernamento delle attrezzature in sala, la distribuzione più frequente della miscelata, l'utilizzo di un alimento inappropriato per quantità o qualità, modificano il comportamento routinario della nostra mandria monitorata.


Ruminazione Sivam



Figura 3 Grafico di Routine di gruppo relativamente alla % di animali che ruminano nelle diverse ore della giornata, in adeguamento al rimodernamento della sala di mungitura.

 

Considerando poi la stagione attuale, non è un mistero che il tempo dedicato alla ruminazione, le modalità con cui gli animali ruminano (sdraiati o in piedi) ed i momenti (notte/giorno) in cui vi si dedicano si modificano durante il periodo estivo.


Ruminazione Sivam

Figura 4 Relazione tra tempo di ruminazione diurno (RT; %del tempo di ruminazione diurno e notturno) e massimo THI.

 

La routine ci permetterebbe anche di valutare i nostri metodi di raffrescamento, ad esempio potremmo pensare che un aumento della intensità di ventilazione, abbinata alla bagnatura degli animali possa contribuire a mantenere più stabile ingestione e ruminazione nell'arco delle 24 ore.


Ruminazione Sivam


CONDIVIDI:

S.I.V.A.M. Società Italiana Veterinaria Agricola Milano S.P.A. - via 25 Aprile, 4 26841 Casalpusterlengo (LO)
iscrizione camera di commercio di Lodi - R.E.A. N° LO-1087361 - P.Iva 06290050159 - sivam@pec.sivamspa.it - info@sivamspa.it