• News & Eventi
    • 2019
    • 2018
    • 2017
    • 2016
    • 2015
    • 2014
    • 2013
    • 2012
    • 2011
  • I nostri depliant
  • I nostri video
  • Approfondimenti
  • Rassegna stampa
    • 2019
    • 2018
    • 2014
    • 2013
    • 2012
    • 2011
    • 2010
    • 2009
    • 2008
  • Iscriviti alla Newsletter
  • Archivio Newsletter
    • 2017
    • 2016
Home > News & Approfondimenti > Approfondimenti

Alle condizioni attuali la Linea CFR e RESA sono ancora convenienti?

La linea di prodotti CFR/RESA è nata nell’anno 2012 ed ha avuto inizialmente una notevole “spinta commerciale” dall’andamento delle quotazioni delle fonti proteiche utilizzate nella formulazione delle razioni per ruminanti in primis la soia che aveva addirittura raggiunto la quotazione di 560 €/T.

 

Tabella 1

 

Gli andamenti di mercato dell'ultimo anno stanno evidenziando un lieve ma continuo calo delle quotazioni delle fonti proteiche; alla luce di questi prezzi è ancora conveniente inserire in razione i prodotti della linea CFR/RESA?

 

Tabella 1

 

Consideriamo come esempio una razione per bovine da latte e vediamo un confronto tra la versione Classica e la versione CFR della stessa; ovviamente potrebbe essere vista in modo differente da nutrizionisti diversi comunque il risultato non dovrebbe differire di molto.

 

Alimento

 

Razione “Classica”

Razione “CFR”

Silomais

kg

26,0

26,0

Pastone Integrale di Mais

kg

4,0

4,0

Fieno Loietto

kg

1,0

1,2

Fieno Medica

kg

3,0

3,0

Soia farina estrazione

kg

3,0

2,5

Colza farina estrazione 00

kg

1,4

1,1

Mais farina

kg

2,1

2,1

Polpe barbabietola secche

kg

---

0,5

Basik Energy

kg

0,15

0,15

Unifeed’s Immunity

kg

0,45

---

Unifeed’s Immunity CFR

kg

---

0,5

TOTALE RAZIONE

kg

41,10

41,05

Sostanza Secca

kg

20,86

20,83

Costo Razione

4,997

4,884

 

In sostanza per una stalla composta da 100 vacche in lattazione il tutto si traduce, ai prezzi attuali, in un delta pari a 0,113 /capo giorno ovvero oltre 4.000 /anno.

 

Valutazione analoga la si può fare a riguardo del razionamento di vitelloni da ingrasso. Prendiamo ad esempio la formulazione di un mangime aziendale per vitelli di razza Piemontese da usarsi poi a fianco di fieno e/o paglia.

 

Alimento

 

Mix Aziendale “Tradizionale”

Mix Aziendale “R.E.S.A.”

Mais farina

%

56,0

56,0

Crusca Frumento Tenero

%

20,0

20,0

Polpe Barbabietola secche

%

5,4

12,0

Soia farina estrazione

%

14,1

6,0

Fat H

%

1,5

1,5

Silver Beef PP

%

3,0

---

Beef R.E.S.A.

%

---

4,5

Totale

%

100,0

100,0

Costo

23,12

22,66

 

 

In questo caso arriviamo ad oltre 1.000/anno di risparmio ogni 100 vitelli allevati.

 

Quindi, in entrambi i casi, anche alle quotazioni attuali delle materie prime è sempre conveniente prendere in considerazione l'utilizzo dei prodotti CFR/RESA nella formulazione dei razionamenti degli animali ogni qualvolta le caratteristiche degli alimenti autoprodotti in azienda e delle materie prime impiegate ne consentano l'inserimento in razione; ricordiamo le peculiarità dei prodotti di questa linea ovvero di massimizzare la produzione di proteina batterica a livello ruminale ottimizzando le formulazioni in cui scarseggiano le proteine solubili.


CONDIVIDI:

S.I.V.A.M. Societą Italiana Veterinaria Agricola Milano S.P.A. - via 25 Aprile, 4 26841 Casalpusterlengo (LO)
iscrizione camera di commercio di Lodi - R.E.A. N° LO-1087361 - P.Iva 06290050159 - sivam@pec.sivamspa.it - info@sivamspa.it